• Auteur : http://www.spip.net/it
  • Date : 19 aprile 2005 (5 luglio 2005)
  • Licence : GNU General Public License link_license
  • Logiciel : SPIP (Notice Framasoft)

SPIP 1.8.1

Volete creare un sito web ? Fin da ora pensate alla realizzazione di questo sito come a un lavoro collaborativo? Allora SPIP potrebbe essere lo strumento che fa per voi.

Piccola parentesi: SPIP appartiene alla numerosa famiglia dei siti con pagine dinamiche, quelli che spesso vengono definiti CMS (Content Manage System). A differenza di un sito statico dove ciascuna pagina viene creata singolarmente (con fatica), un sito dinamico separa, per la vostra comodità e per una maggiore efficacia, la forma ( il layout grafico) dal contenuto (che il più delle volte è costituito dal testo). Il contenuto è immagazzinato in un database ( per lo più MySql) che viene richiamato da un server ( per lo più Apache) per mezzo di un linguaggio di programmazione ( di solito PHP). Per editare le pagine basta utilizzare il browser modificando il contenuto delle caselle di testo attraverso i moduli (form). E’ per questo motivo che c’è una parte pubblica (il sito visto dai navigatori) e una parte privata ( l’amministrazione del vostro CMS).

SPIP fa parte di questi siti CMS. Dato che è il software usato da Framasoft, ci sarà difficile essere obiettivi. Per noi si tratta né più né meno di uno dei più grandi successi realizzati nell’ambito del software libero francofono ( insieme per esempio alla distribuzione Linux Mandrake, ma in quel caso si va al di là dell’ambito associativo per entrare nel mondo dell’impresa). Allo stesso tempo è un successo collaborativo perché il progetto è sostenuto da una comunità ampia e attiva che gli assicura reattività, qualità e durata.

Forum, parti aggiuntive, multilinguismo ecc.. la lista delle funzioni è lunga, ma l’aspetto più importante è che la sua concezione favorisce l’accoglienza dei redattori del sito ai quali non viene richiesta nessun altra competenza se non quella di conoscere il proprio browser e di essere collegati a internet. In questo modo ci si trova nelle migliori condizioni per far diventare il proprio sito un progetto collaborativo di grande respiro, sapendo che più si è e più ci si diverte.

Certo, occorre però riconoscere che l’amministratore principale ( il webmaster) deve all’inizio addomesticare la belva e la sua logica dei nodi (boucles) ( in effetti sono una estensione di PHP che ci evita di imparare questo linguaggio). Ma una volta superato questo ostacolo, che flessibilità!

Volete provare SPIP dall’interno e nello stesso tempo darci una mano? Andate nel nostro spazio novità e aggiornamenti dove vi invitiamo a scrivere voi stessi un articolo da pubblicare nel sito attraverso l’interfaccia privata ( esattamente come l’articolo che state leggendo in questo momento).

Riassumendo, Framasoft non sarebbe quello che è senza SPIP, perché in internet più che altrove, dalle scelte e dalle possibilità tecniche derivano le modalità di lavoro e di organizzazione. Quelle di SPIP si adattano perfettamente alle nostre esigenze.

In parole povere: grazie!

La versione 1.8.1 è uscita il 15 aprile 2005. Tra le novità:

  • migliorata l’installazione di Spip con l’eliminazione di alcune difficoltà e alcuni problemi
  • la modalità « Tidy » Tidy è uno strumento (esterno a Spip) che permette di trasformare del codice HTML 4 relativamente pulito in codice XHTML 1.0 transitional valido.
  • un nuovo file htaccess.txt per la gerstione degli URL personalizzati
  • una modifica dell’help in linea
  • un miglioramento del modulo LDAP.

La versione precedente 1.8 è uscita il primo aprile 2005. Tra le novità possiamo ricordare in particolare :

  • i cambiamenti nella grafica e nell’ergonomia dell’interfaccia di amministrazione (spazio privato)
  • la possibilità di visualizzare la versione pubblica degli articoli prima della loro effettiva publicazione
  • l’integrazione della cronologia delle modifiche per facilitare lo sviluppo dei testi e la redazione collaborativa
  • l’aggiunta di un portfolio per la gestione dei documenti collegati a un articolo
  • l’inserimento di un correttore ortografico
  • la possibilita di inserire del codice LaTeX nella stesura di un articolo

Per avere dettagli più precisi su questa nuova versione è possibile leggere la presentazione ufficiale .

Commentaires

<< Poster un message >>
:: question :: précision :: avis :: commentaire :: bug ::

Informations complémentaires

Informations générales

Juste une image

bird bird
Creative Commons BY